Diagnostica2017-06-16T15:41:47+00:00

Il Centro Diagnostico

Da sempre uno dei punti di eccellenza dell’IS.PRE Oftalmica, l’attività diagnostica viene svolta da professionisti di alta qualità, con elevati livelli di preparazione ed esperienza, ognuno caratterizzato per l’eccellenza a livello nazionale in competenze specifiche.

Questo consente di mantenere alto il livello generale di assistenza ma anche di usufruire rapidamente di “consulenze“ altamente qualificate su problematiche particolarmente complesse.

Oltre ai “punti visita” completamente attrezzati per la valutazione delle strutture e dei movimenti e delle funzioni oculari, con valutazioni specifiche per l’esame delle lacrime e della superficie oculare, del segmento anteriore, del tono oculare, per l’esame dell’angolo irido-corneale, della retina e le funzioni visive, sono disponibili numerosi servizi di Diagnostica Strumentale:

  • Perimetria Computerizzata (Humphrey, Monocromatica e Blu / Giallo ) valuta la capacità di percepire la luce (il funzionamento dei fotorecettori retina e del nervo ottico) e l’estensione del campo visivo, con valutazioni computerizzate degli indici perimetrici e del rischio di progressione. Valutazione dell’indice della compromissione del campo visivo :Visual Field Index.
  • Cheratometria PENTACAM con
    • Mappa Corneale ricostruzione tridimensionale o in pseudocolori delle curvature corneali
    • Aberrometria (mappe aberrometriche) per la valutazione della qualità della visione dipendente dalle caratteristiche corneali
    • Valutazione della mappa della superficie anteriore e posteriore della cornea
    • Mappatura dello spessore corneale nei diversi distretti
  • Microscopia Confocale in vivo della Cornea, (Confoscan 4) indispensabile per diagnosticare e monitorare infiammazioni ed infezioni corneali in modo non invasivo è uno dei pochi strumenti del tipo disponibili in Italia, consente di eseguire scansioni antero posteriori della cornea (come una TAC) valutandone la struttura cellulare e le strutture microscopiche in vivo senza entrare in contatto diretto con il paziente.
  • Biometria Oculare per la valutazione attraverso gli ultrasuoni delle misure delle differenti strutture oculari
  • Pachimetria corneale (misurazione dello spessore della cornea). Per la chirurgia rifrattiva, il monitoraggio della salute corneale e per la valutazione del rischio nel glaucoma
  • Ultrasonografia oculare – Ecobiometria
  • Esoftalmometria (valutazione della posizione dei bulbi oculari nei confronti delle strutture ossee del viso)
  • Analisi della percezione cromatica (per lo studio della visione dei colori)
  • Diagnostica per immagini retinica
    • OCT ( Tomografo a Coerenza…) di ultima generazione consente di eseguire sezioni ottiche ad elevata risoluzione della retina ed in particolare della regione maculare in modo non invasivo senza iniezioni di liquidi di contrasto.
  • Diagnostica per immagini del Glaucoma
    • Foto della Papilla
    • OCT fibre nervose per l’analisi del nervo ottico in corso di Glaucoma
    • Esame della correlazione tra fibre nervose e campo visivo
  • Curva tonometrica giornaliera
  • Valutazioni ortottiche
    • Test di Hess-Lancaster
  • test per la patente di guida
    • valutazione della sensibilità al contrasto
    • Percezione cromatica

Particolare attenzione e servizi dedicati sono stati sviluppati per le più frequenti patologie oculari.

  • Degenerazione maculare senile e problemi legati alla retina
    • OCT
    • Perimetria maculare
    • Angiografia
    • Autofluorescenza
  • Glaucoma: Inquadramento e decisioni terapeutiche (LASER, Impianti, Chirurgia filtrante)
    • Curva tonometrica giornaliera,
    • pachimetria,
    • esame del campo visivo computerizzato in luce bianca o in giallo/blu,
    • esame dell’angolo irido corneale (Gonioscopia),
    • foto e valutazione anatomica della papilla e dell’area peripapillare,
    • esame tomografico della papilla mediante OCT.
    • Esame delle fibre nervose.
  • Cataratta: con processi specifici e customizzati di preparazione all’intervento:
    • Biometria pre-operatoria e misura del cristallino artificiale personalizzato per l’intervento di cataratta.
    • Valutazioni preoperatorie per l’utilizzazione di lenti intraoculari “premium” per la correzione intraoperatoria dell’astigmatismo
  • Malattie retiniche di interesse chirurgico: Distacco retinico, Pucker maculare
    • Valutazione funzionale della macula
    • Esame OCT delle condizioni anatomiche e degli strati retinici coinvolti per valutazione obiettiva del rapporto rischio/beneficio
  • Patologie della superficie oculare: secchezza oculare, infezioni, allergie
    • Test per la produzione e il ricambio lacrimale,
    • colorazioni specifiche per l’individuazione delle strutture sofferenti.
    • Diagnosi differenziale tra le patologie
  • Necessità di correzione dei difetti refrattivi (miopia-astigmatismo) mediante LASER ad Eccimeri
    • Un processo di diagnostica mirata per la valutazione pre-operatoria per la correzione della Miopia, Ipermetropia e Astigmatismo attraverso la Chirurgia Cheratorefrattiva con LASER ad Eccimeri. Comprende lo studio accurato di tutti i parametri corneali, la pupillometria dinamica, le valutazioni ortottiche, le misurazioni biometriche e della rifrazione, le valutazioni della risposta lacrimale, necessari per ridurre i rischi operatori ed ottenere il risultato migliore dall’intervento LASER per la correzione delle ametropie.